slide1 slide2 slide3 slide4 slide5

 Ricerca e sviluppo

 

Ricerca e Sviluppo - Italia SyntesalloysConsapevoli dell’importanza che l’attività di ricerca ha sul consolidamento delle linee di produzione attuali e sullo sviluppo di future attività gli azionisti della Italia Syntesalloys hanno dotato il laboratorio dell’azienda di strumentazione sofisticata. Il centro di interesse dell’azienda è sempre comunque legato alle applicazioni relative alla generazione, al trasporto ed alla distribuzione dell’energia elettrica.

Nell’ambito del consolidamento delle attuali linee di prodotto le attività di ricerca svolgono un ruolo chiave nella definizione dei processi di produzione mirati ad una sempre più elevata risposta alle esigenze specifiche e di personalizzazione delle leghe di interesse elettromeccanico. La possibilità di produrre lotti di produzione di limitatissime dimensioni ma con attrezzature industriali, unitamente alle capacità di indagine possedute dall’azienda, è sicuramente un vantaggio anche per il cliente che può “sperimentare” soluzioni alternative o far fronte a specifiche applicazioni a costi accessibili e con tempi rapidi.

Un importante filone di ricerca è legato allo studio ed alla prototipazione di attrezzature di produzione legate alla realizzazione di materiali ed apparecchiature che hanno come punto finale di applicazione il settore elettronico.

Sono attualmente in fase avanzata di realizzazione gli studi relativi alla realizzazione di un sistema per la produzione di nano-strutture a crescita eteronanoepitassiale multistrato con matrici ideali a punti quantici mediante il processo di epitassia liquida (LPE) associata al metodo a raffreddamento ad impulsi e riscaldamento del substrato (LPE/ICS). Tale apparecchio permetterà un approfondimento sperimentale degli studi sulla realizzazione di nano-strati a punti quantici metallici e semiconduttori . Scopo finale è la produzione sia delle attrezzature che dei materiali per impiego industriale presso Italia Syntesalloys e/o presso le società clienti.

Completa la ricerca lo sviluppo di metodi ecocompatibili di raffinazione dei metalli basso-fondenti impiegati nei processi di preparazione delle nano-strutture o nei sistemi di produzione alternativi per piastre di silicio o altri cristalli semiconduttori.

Tali materiali trovano comunemente impiego come semiconduttori nei più disparati campi di applicazione, tra i quali ad esempio le celle fotovoltaiche ad elevata efficienza energetica.

Una intensa collaborazione internazionale con scienziati di chiara fama, resa possibile anche dalla composizione dell’azionariato, è una delle chiavi di successo di questa attività di ricerca.